Generali, utile in calo nel primo trimestre, ma meno delle attese

Generali (IT0000062072) ha annunciato oggi che nel primo trimestre del 2012 il suo utile netto è calato del 7,9% a €567 milioni. Gli analisti avevano atteso €500 milioni. Il CEO, Giovanni Perissinotto, indica in una nota che i risultati del trimestre hanno mostrato un inizio anno in decisa ripresa rispetto alla seconda parte del 2011, con un aumento della redditività in tutte le linee di business e un significativo rafforzamento della solidità patrimoniale. Il risultato operativo è rimasto stabile a €1,23 miliardi. Generali osserva che a tale risultato ha contribuito il significativo recupero rispetto alla seconda parte del 2011 del risultato operativo vita, l'ulteriore miglioramento nel danni, con un combined ratio in progresso a 95,4%, e la sostenuta crescita del segmento finanziario (+12,2%). I premi totali sono cresciuti lo scorso trimestre del 6,1% a €19,8 miliardi. I premi vita hanno raggiunto €12,81 miliardi (+6,9%), i premi danni €6,99 miliardi (+4,7%). Per quanto riguarda la situazione patrimoniale l'indice Solvency I è salito al 133% rispetto al 117% di fine 2011. Generali ha confermato di attendersi per il 2012 un risultato operativo tra €3,9 e €4,5 miliardi.

Articoli correlati