Grecia: L'Eurogruppo annuncia accordo su nuovo piano di salvataggio

I privati effettueranno un haircut maggiore del previsto.

CONDIVIDI
Dopo una maratona durata 12 ore i ministri delle Finanze della zona euro hanno trovato l'accordo sul secondo programma di aiuti alla Grecia. Come previsto già lo scorso ottobre il settore pubblico contribuirà con €130 miliardi. Questa somma verrà versata entro il 2014 attraverso il fondo salva-stati. Il FMI deciderà il prossimo mese sulla sua parte. I privati effettueranno un haircut maggiore del previsto. Il taglio nominale sui titoli in portafoglio è stato fissato al 53,5% invece che al 50%. La Banca Centrale Europea parteciperà al nuovo piano di salvataggio distribuendo i profitti sui bond greci nel suo portafoglio alle singole banche centrali, che a loro volta li daranno ai rispettivi Stati. I Governi li utilizzeranno infine per ridurre gli interessi pagati dalla Grecia per i prestiti del primo programma di aiuti. Gli Stati della zona euro verseranno inoltre direttamente ad Atene tutti i profitti derivanti dai bond greci nei portafogli delle loro banche centrali nazionali fino al 2020.
Con il pacchetto di misure il rapporto debito/PIL della Grecia, oggi al 160%, dovrebbe scendere al 120,5% nel 2020.
Come condizione per ricevere gli aiuti i partiti greci dovranno sostenere gli impegni presi stanotte dal Premier Lucas Papademos e dal ministro delle Finanze Evangelos Venizelos. Alla troika (UE-BCE-FMI) dovrà essere infine permesso di installarsi in modo permanente ad Atene per monitorare costantemente la situazione.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions