Italia, PIL quarto trimestre confermato a -0,7%

Il PIL dell'Italia è calato nel quarto trimestre del 2011 dello 0,7%. Il dato ha corrisposto alla stima preliminare. L'Italia è entrata quindi in un periodo di recessione. Nel terzo trimestre il PIL aveva registrato un calo dello 0,2%. Gli economisti parlano di "recessione tecnica" quando il PIL di un Paese si contrae per due trimestri consecutivi. Su base annua il PIL dell'Italia è calato lo scorso trimestre dello 0,4% a fronte del -0,5% indicato dalla stima preliminare.
L'Istat ha rivisto leggermente al rialzo il dato per l'intero 2011, da +0,4% a +0,5%. Nel 2010 il PIL italiano era cresciuto dell'1,8%.

Articoli correlati