Le borse europee frenano su timori Grecia

Londra ha perso lo 0,2%, lo 0,1%, Parigi lo 0,7%, Milano lo 0,3%, Madrid lo 0,3% e Zurigo lo 0,1%.

CONDIVIDI
Tutti i principali indici azionari europei hanno chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,2%, il DAX a Francoforte lo 0,1%, il CAC40 a Parigi lo 0,7%, il FTSE MIB a Milano lo 0,3%, l'IBEX 35 a Madrid lo 0,3% e lo SMI a Zurigo lo 0,1%. A frenare le borse del Vecchio Continente sono stati i timori relativi alla situazione della Grecia. Il governo greco e i partiti non hanno trovato ancora alcun accordo per le nuove misure di austerità, condizione indispensabile posta dai rappresentanti della troika (UE, BCE, FMI) per sbloccare i nuovi aiuti da €130 miliardi.
Sui bancari sono scattate delle prese di beneficio. Barclays (GB0031348658) ha perso il 2,6%, Commerzbank (DE0008032004) l'1,3%, Crédit Agricole (FR0000045072) il 2,7%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) il 2,4% e Credit Suisse (CH0012138530) il 2,1%. Julius Baer (CH0029758650) ha chiuso in ribasso del 3,8%. L'utile della banca svizzera è calato nel 2011 più di quanto atteso dagli analisti.
Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso lo 0,8%, Rio Tinto (GB0007188757) l'1,1% e Xstrata (GB0031411001) l'1,7%.
F
iat (IT0001976403) ha perso il 2,1%. S&P ha messo sotto osservazione il rating del gruppo torinese per un possibile downgrade.
RWE
(DE0007037129) ha guadagnato il 2,6%. HSBC ha alzato il suo rating sul titolo del gigante tedesco delle utilities da "Underweight" a "Neutral".
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions