Le borse europee restano deboli

I titoli del settore finanziario guidano la lista dei ribassi. Forti vendite anche sul settore dell'auto.

CONDIVIDI
Le borse europee sono a metà seduta negative. Francoforte è la peggiore. Il DAX perde al momento più del 2%. Il Governo greco ha annunciato ieri sera che non raggiungerà gli obiettivi di risparmio concordati con l'Unione Europea e il Fondo Monetario Internazionale. Gli investitori temono ora che Atene non potrà evitare il default. Tra i bancari Barclays (GB0031348658) perde il 3,9%, Commerzbank (DE0008032004) il 4,5% e BNP Paribas (FR0000131104) il 4,9%. Tra gli assicurativi Allianz (DE0008404005) perde il 3,6%, Aviva (GB0002162385) il 4,9% e AXA (FR0000120628) il 4,6%. Forti vendite anche sui titoli dei produttori di automobili. BMW (DE0005190003) perde il 6,6%, Fiat (IT0001976403) il 3,6%, Renault (FR0000131906) il 2,8% e Volkswagen (DE0007664005) il 5,2%. Sul settore continuano a pesare i timori legati al rallentamento dell'economia cinese. Le immatricolazioni di automobili sono inoltre calate a settembre in Francia dell'1,4%.
Vodafone (GB00B16GWD56) sale dello 0,2%. ING ha avviato oggi la copertura sul titolo con "Buy".
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions