KPC, uno dei maggiori azionisti di Aventis pronto a sostenere l'OPA di Sanofi

CONDIVIDI

Secondo quanto riportano oggi gli importanti quotidiani tedeschi "Die Welt" e "Handelsblatt" la Kuwait Petroleum Corporation, uno dei maggiori azionisti di Aventis (ISIN: FR0000130460), sarebbe pronta a sostenere l'Opa ostile di Sanofi-Synthelabo (ISIN: FR0000120578) sull'impresa franco-tedesca.

La Kuwait Petroleum Corporation, che detiene il 13,7% di Aventis, avrebbe incaricato a questo scopo UBS e Citigroup affinchè preparino e negozino la cessione di questa quota a Sanofi. Le trattative con Jean-Francois Dehecq, il CEO di Sanofi, dovrebbero iniziare già la prossima settimana.

"Handelsblatt" scrive che la holding kuwaitiana sarebbe pronta a vendere se Sanofi rialzasse la sua offerta di almeno il 20%. L'inizio delle trattative della Kuwait Petroleum Corporation con Sanofi potrebbe essere un passo decisivo sulla via di una scalata di successo di quest'ultima su Aventis.

Intanto Aventis è alla ricerca di un altro parner per evitare l'Opa ostile da parte della più piccola concorrente. Lo stesso CEO di Aventis, Igor Landau, ha affermato che non direbbe no ad una fusione con "un gruppo della sua stessa taglia o più grande". Secondo le voci di mercato i partner più probabili sarebbero GlaxoSmithkline (ISIN: GB0009252882), Novartis (ISIN: CH0012005267), Roche (ISIN: CH0012032048) e Johnson & Johnson (ISIN: US4781601046).

Il tutto potrebbe però avere un termine in caso la stessa Sanofi divenisse oggetto di un'acquisizione. "Handelsblatt" scrive che Pfizer (ISIN: US7170811035) starebbe preparando un'offerta per il gruppo farmaceutico francese, il gigante americano avrebbe già parlato a questo scopo con i due grandi azionisti di Sanofi: L'Oreal (ISIN: FR0000120321) e Total (ISIN: FR0000120271).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions