rumors: suez, arrivo divisione dell'Impresa in due società?

Questa una lista di alcuni ratings di oggi sulle blue chips europee da parte degli analisti delle più importanti banche d'affari.

ABN Amro
(ISIN: NL0000301109)
Goldman Sachs ha confermato il suo rating di "In Line" su ABN Amro, con un fair value sul titolo a €19,30. Gli analisti di Goldman Sachs hanno rivisto però al rialzo le stime riguardo l'utile per azione di ABN Amro per i prossimi due anni. I risultati presentati dalla grande banca olandese sarebbero stati migliori delle loro attese.
Morgan Stanley ha invece rivisto al ribasso, da "Equal-weight" a "Underweight", il suo giudizio su ABN Amro. Anche le stime riguardo l'utile per azione di ABN Amro per i prossimi due anni sono state abbassate. I risultati relativi al quarto trimestre sarebbero stati deludenti. Inoltre ABN Amro dovrebbe continuare a soffrire la debolezza dell'euro.

Alcatel (ISIN: FR0000130007)
Lehman Brothers ha confermato il rating su Alcatel che resta "Underweight". I risultati relativi all'esercizio 2003 avrebbero corrisposto alle attese degli analisti di Lehman Brothers mentre l'outlook per il 2004 sarebbe stato un po' deludente.
BNP-Paribas (ISIN: FR0000131104)
Goldman Sachs ha confermato il rating di "In-Line" su BNP-Paribas. Il risultato rigurdo gli utili della grande banca francese sarebbe stato migliore delle attese solo grazie agli effetti di oneri minori.
Anche Morgan Stanley ha confermato il suo giudizio su BNP-Paribas che resta "Equal Weight". I risultati di bilancio del gigante finanziario francese sarebbero stati in chiaro-scuro.

DaimlerChrysler (ISIN: DE0007100000)
Il rating di HypoVereinsbank su DaimlerChrysler resta "Neutral" con un target sul prezzo a €38.
Gli analisti di HypoVereinsbank hanno anche lasciato invariate le loro stime riguardo l'utile per azione di DaimlerChrysler per i prossimi due anni ma hanno espresso il timore che i problemi legati alla partecipata Mitsubishi Motors potrebbero pesare sul bilancio del colosso tedesco dell'automobile.
Anche J.P. Morgan ha confermato il suo rating di "Neutral" su DaimlerChrysler ma rivisto al ribasso le stime riguardo l'utile per azione dell'impresa tedesca per i prossimi due anni soprattutto a causa delle perdite di Mitsubishi Motors.

Deutschen Bank (ISIN: DE0005140008)
HypoVereinsbank ha confermato il rating su Deutschen Bank che resta "Neutral" con un target sul prezzo a € 65. I risultati della maggiore banca tedesca sarebbero stati convincenti ma non dovrebbero avere un sensibile effetto positivo sul corso del titolo di Deutsche Bank.

Endesa
(ISIN: ES0130670112)

Il giudizio di Goldman Sachs su Endesa resta "Outperform". L'aumento del dividendo del 3% avrebbe superato le attese degli analisti di Goldman Sachs. Inoltre l'outlook per il 2004 sarebbe stato molto positivo.
J.P. Morgan ha confermato il rating di "Neutral" sull'impresa petrolifera spagnola, fair value €16,50. Nonostante l'outlook positivo le insicurezze riguardo la concessione dei diritti di emissione di CO2 in Spagna dovrebbero continuare a frenare la performance del titolo.

ENEL (ISIN: IT0003128367)
Smith Barney ha rivisto al rialzo, da"Hold" a "Buy", il suo rating su ENEL. Anche il target price è stato alzato da €6,10 a €6,50. L'impresa italiana avrebbe convinto con quattro anni di continua stabilità per quanto riguarda utili e cash-flow. Inoltre anche il dividendo potrebbe essere fortemente aumentato in caso ENEL riesca a ridurre i previsti ammortamenti.

France Télécom (ISIN: FR0000133308)
Goldman Sachs ha rivisto al ribasso, da "Outperform" a "In-Line", il suo rating su France Télécom. A detta degli analisti di Goldman Sachs la crescita del fatturato della telecom francese sarebbe inferiore di quella delle concorrenti.