La Borsa di Milano ha chiuso anche oggi in rialzo. Il FTSE MIB ha guadagnato lo 0,7% a 16.351,99 punti. La seduta è stata molto volatile. Tutti i riflettori sono stati puntati sui risultati elettorali. Piazza Affari ha reagito molto positivamente agli instant poll che davano la coalizione di centrosinistra in testa sia alla Camera sia al Senato. Le proiezioni hanno però cambiato completamente la situazione dando il centrodestra in vantaggio al Senato. Piazza Affari è di conseguenza andato a picco, passando in rosso prima di recuperare verso la fine delle contrattazioni. I bancari sono stati quasi tutti positivi anche se hanno chiuso significativamente al di sotto dei massimi. Intesa Sanpaolo (IT0000072618) ha guadagnato lo 0,5%, UniCredit (IT0000064854) l'1,5%, Banco Popolare (IT0004231566) lo 0,5%, Mediobanca (IT0000062957) l'1,6%, UBI Banca (IT0003487029) l'1,4% e Banca Popolare di Milano (IT0000064482) lo 0,8%. Banca Popolare dell'Emilia Romagna (IT0000066123) ha perso lo 0,1% e Banca MPS (IT0001334587) lo 0,2%.
Mediaset (IT0001063210), un titolo molto sensibile allo scenario politico italiano, ha chiuso in rialzo dell'1,5%.
Fiat (IT0001976403) ha perso lo 0,1%. Fitch ha tagliato il rating di lungo termine del Lingotto "BB" a "BB-".

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA