Fiat crolla dopo i conti, tagliati obiettivi 2013

fiat-crolla-dopo-i-conti-tagliati-obiettivi-2013
Fiat ha deluso le attese degli investitori. © iStockPhoto

Fiat ha annunciato una trimestrale inferiore alle attese. L'utile della gestione ordinaria è calato nel terzo trimestre del 9,4%. Aumenta l'indebitamento.

CONDIVIDI

Fiat (IT0001976403) ha annunciato oggi una debole trimestrale e tagliato i suoi obiettivi per il 2013. Il titolo è crollato dopo la pubblicazione dei conti ed è al momento sospeso dalle contrattazioni Piazza Affari per eccesso di ribasso.

L'utile della gestione ordinaria è calato nel terzo trimestre del 9,4% a €816 milioni. Gli analisti avevano previsto €915 milioni. Sui conti di Fiat hanno pesato il rallentamento della domanda nell'America Latina e gli sfavorevoli tassi di cambio.

L'utile netto è aumentato del 10,5% a €189 milioni. Senza Chrysler Fiat avrebbe registrato lo scorso trimestre una perdita di €37 milioni.

I ricavi sono stati pari a €20,7 miliardi, in crescita dell’1,4% rispetto al 2012 (+8% a parità di cambi).

L'indebitamento netto industriale è aumentato a €8,3 miliardi (€6,7 miliardi alla fine del secondo trimestre). Il debito netto industriale di Fiat esclusa Chrysler è di €7,1 miliardi, con un incremento di €1,7 miliardi rispetto a fine giugno.

Fiat prevede ora per quest'anno ricavi di circa €88 miliardi (da €88 - €92 miliardi), un utile della gestione ordinaria di €3,5 - €3,8 miliardi (da €4,0 - €4,5 miliardi), utile netto di €0,9 - €1,2 miliardi (da €1,2 - €1,5 miliardi) e un indebitamento netto industriale di €7,0 - €7,5 miliardi (da circa €7 miliardi).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions