FCA, utile sotto attese nel terzo trimestre, aumenta il debito

fca-utile-sotto-attese-nel-terzo-trimestre-aumenta-il-debito
Il logo di FCA, la nuova Fiat.

L'utile di FCA è rimasto sostanzialmente invariato a 188 milioni. Bene i ricavi e le vendite.

CONDIVIDI

FCA (NL0010877643) ha annunciato oggi che nel terzo trimestre il suo utile netto è rimasto sostanzialmente invariato a €188 milioni. Gli analisti avevano previsto €203 milioni. A pesare sulla società nata dalla fusione tra Chrysler e Fiat sono stati i minori margini nell'America settentrionale ed il calo della domanda nell'America Latina.

L'Ebit è stato pari a €926 milioni, in crescita del 7% (+10% a parità di cambi di
conversione) rispetto al terzo trimestre 2013. Il consensus era di €935 milioni.

I ricavi sono aumentati del 14% a €23,6 miliardi contro i €22,2 miliardi attesi dagli esperti. Le vendite globali sono cresciute del 10% a 1,1 milioni di veicoli.

L'indebitamento netto industriale al 30 settembre 2014 era pari a €11,4 miliardi, in crescita rispetto ai €9,7 miliardi del 30 giugno 2014. FCA spiega che l’aumento di €1,7 miliardi riflette principalmente l’assorbimento di cassa stagionale.

FCA ha confermato di attendersi per il 2014 consegne a livello globale d circa 4,7 milioni di veicoli; ricavi di €93 miliardi; Ebit tra €3,6 e €4,0 miliardi; indebitamento netto industriale compreso tra €9,8 miliardi e €10,3 miliardi.

Il titolo ha reagito in un primo momento negativamente ai risultati ma è poi balzato dopo che il CEO Sergio Marchionne ha annunciato che la Ferrari verrà scorporata e quotata in borsa.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions