Entrate tributarie gennaio-maggio +0,9%. Salgono Irpef e IVA

Entrate tributarie gennaio-maggio +0,9%. Salgono Irpef e IVA
Le entrate tributarie sono cresciute nei primi cinque mesi del 2015. © Shutterstock

Nei primi cinque mesi del 2015 le entrate hanno ammontato a 151.680 milioni di euro.

CONDIVIDI

Nei primi cinque mesi del 2015 le entrate tributarie erariali hanno ammontato a 151.680 milioni di euro, in moderata crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (+1.338 milioni di euro, pari a +0,9%). Lo ha comunicato il Ministero dell'Economia e delle Finanze (http://www.mef.gov.it/).

Il gettito complessivo delle imposte dirette è stato pari a 77.378 milioni di euro, con un aumento del 3,6% (+2.681 milioni di euro) rispetto ai primi cinque mesi dello scorso anno. Il gettito delle imposte indirette è invece sceso nel periodo dell'1,8% a 74.302 milioni di euro (-1.343 milioni di euro).

Le imposte dirette

Per quanto riguarda le imposte dirette l'IRPEF ha registrato una variazione positiva dell'1,1% (+753 milioni di euro). L'IRES ha mostrato un calo del 21% (-297 milioni di euro). Il MEF spiega che i versamenti nella prima parte dell'anno non sono particolarmente significativi e l'andamento tendenziale del gettito potrà essere valutato solo nei prossimi mesi a seguito dei versamenti in autoliquidazione.

Tra le altre imposte dirette, l'imposta sostitutiva sui redditi da capitale e sulle plusvalenze è aumentata del 67,5% (+562 milioni di euro) e quella sostitutiva sul valore dell’attivo dei fondi pensione del 92,3% (+529 milioni di euro). L’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nonché ritenute sugli interessi e altri redditi di capitale ha registrato una crescita di 946 milioni di euro (+27,6%).

Le imposte indirette

Sul fronte delle imposte indirette il gettito IVA è cresciuto dello 0,7% (+287 milioni di euro), per effetto dell’andamento positivo della componente relativa agli scambi interni e dei versamenti dovuti in base all’applicazione del meccanismo dello "Split Payment" (+0,9%, pari a +329 milioni),

Le entrate dell’accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (oli minerali) sono calate di 269 milioni di euro (–2,8%). In flessione anche il gettito dell’accisa sul gas naturale per combustione (gas metano) che ha generato entrate per 1.028 milioni di euro (–860 milioni di euro, pari a –45,6%).

Le altre entrate

Le entrate relative ai giochi sono aumentate, nel complesso, del 3,9% (+189 milioni di euro).

Ancora bene la lotta all'evasione fiscale. Il gettito relativo alle entrate tributarie derivanti dall’attività di accertamento e controllo è cresciuto del 3,7% (+122 milioni di euro).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions