Jobs Act: A maggio +185.000 contratti, ma solo 271 sono stabili

Jobs Act: A maggio +185.000 contratti, ma solo 271 sono stabili
Segnali di stabilizzazione del mercato del lavoro. © Shutterstock

I contratti a tempo indeterminato sono stati 179.643, a fronte di 179.372 cessazioni.

CONDIVIDI

Nuovi segnali di stabilizzazione del mercato del lavoro dopo il lancio del Jobs Act. A maggio il numero di attivazioni di contratti di lavoro in tutti i settori di attività economica è stato pari a 934.258. Se confrontato al numero di cessazioni di rapporti di lavoro, pari a 749.551, si tratta di 184.707 contratti in più. Lo ha comunicato oggi il Ministero del Lavoro.

Ad aprile l'incremento era stato maggiore, pari a 212.000 contratti. Mentre nello stesso mese dell'anno scorso era stato di poco inferiore (181.000 contratti in più).

A maggio i nuovi contratti a tempo indeterminato sono stati 179.643 (circa il 19%), a fronte di 179.372 cessazioni (il 24% del totale), con un saldo positivo di appena 271 contratti.

Dei 643.032 nuovi contratti a tempo determinato, 19.728 sono contratti di apprendistato, 36.376 sono collaborazioni e 55.479 sono le forme di lavoro classificate nella voce "altro".

A maggio sono state 30.325 le trasformazioni di rapporti di lavoro a tempo determinato in rapporti a tempo indeterminato rilevate su tutti i settori di attività. Rispetto allo stesso periodo del 2014 crescono dell'43,2% (erano 21.184 a maggio 2014).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions