Commercio estero in calo a marzo, ma il surplus sale a 5,4 miliardi

Commercio estero in calo a marzo, ma il surplus sale a 5,4 miliardi
Le esportazioni e le importazioni hanno registrato un calo. © Shutterstock

Le esportazioni e le importazioni sono calate su anno rispettivamente dell'1,1% e del 5,9%.

CONDIVIDI

La bilancia commerciale dell'Italia ha registrato a marzo un surplus di circa €5,4 miliardi, in aumento rispetto allo stesso mese del 2015 (€3,8 miliardi). Lo ha comunicato oggi l'Istat. Escludendo l'energia il saldo di marzo è attivo per circa €7,38 miliardi.

Su base annua le esportazioni dell'Italia sono calate dell’1,1%. Le vendite verso i paesi extra Ue sono scese del 5,2%, mentre quelle verso i paesi dell’Ue sono aumentate del 2,3%. L'ufficio di statistica indica che il calo è stato prevalentemente determinato dalla flessione registrata per i prodotti energetici (-21,7%) e per i prodotti intermedi (-2,6%). Le vendite di beni strumentali (+1,4%) hanno fatto registrare un aumento tendenziale.

Rispetto al mese precedente le esportazioni sono calate a marzo dell’1,5%. La diminuzione congiunturale dell’export ha coinvolto entrambe le principali aree di sbocco, con un decremento più accentuato verso i mercati Ue (-2,5%). Le vendite verso i Paesi extra Ue sono scese dello 0,3%.

Le importazioni dell’Italia sono calate a marzo del 5,9% su anno e del 2,4% su mese.

Nell'intero primo trimestre del 2016 il surplus ha raggiunto €9,3 miliardi (€15,2 miliardi al netto dei prodotti energetici). Si è registrato un calo tendenziale dei flussi in valore (-0,4% per l’export e -2,4% per l’import) ma non in volume (+0,2% per l’export e +3,5% per l’import).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions