Piazza Affari ritrova il sorriso, in ripresa UniCredit

Piazza Affari ritrova il sorriso, in ripresa UniCredit
Piazza Affari ha chiuso in netto rialzo. © iStockPhoto

Il FTSE MIB ha guadagnato l’1,3% a 16.399,26 punti. Bene Azimut. Ancora male Banca MPS.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha ritrovato oggi il sorriso. Il FTSE MIB ha guadagnato l’1,3% a 16.399,26 punti. Lo spread tra il BTP e il Bund è sceso a 130 punti base.

Dopo il tonfo di venerdì scorso molti titoli hanno registrato una ripresa. I riflettori dei mercati restano concentrati sulle azioni delle banche centrali. Mercoledì sono in programma le riunioni della Bank of Japan e della Federal Reserve. L’istituto giapponese potrebbe tagliare i tassi ulteriormente in territori negativo, mentre quello statunitense dovrebbe mantenere lo status quo. Di grande importanza saranno per gli investitori le indicazioni che arriveranno dalla conferenza stampa di Janet Yellen.

UniCredit (IT0000064854) ha guadagnato il 4,3%. Oggi scadono i termini per presentare le manifestazioni di interesse per rilevare la controllata Pioneer.

Azimut (IT0003261697) ha guadagnato il 4%. Il fondo Franklin Templeton ha acquistato lo scorso 14 settembre il 5,010% del gruppo impegnato nel risparmio gestito.

Salvatore Ferragamo (IT0004712375) ha guadagnato il 2,4%. Merrill Lynch ha alzato il suo rating sulla casa di moda fiorentina a “Buy”.

Banca MPS (IT0001334587) ha perso un ulteriore l’1% e toccato un nuovo minimo storico. Fitch ha avvertito in una nota che il piano di ristrutturazione della banca senese è complesso e che se dovesse incontrare difficoltà bisognerà studiare soluzioni rapide per evitare il fallimento.

Eni (IT0003132476) ha perso l’1,6%. Il calo del titolo è dovuto allo stacco dell’acconto sul dividendo.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions