Piazza Affari piatta a metà seduta

Piazza Affari piatta a metà seduta
Piazza Affari è piatta a metà seduta. © iStockPhoto

I bancari frenano il FTSE MIB. UniCredit in fondo all'indice. In ripresa Telecom

CONDIVIDI

La Borsa di Milano è piatta a metà seduta. Il FTSE MIB è attualmente invariato a 16.276,42 punti. Lo spread tra il BTP e il Bund sale a 140 punti base.

A frenare Piazza Affari è la debole performance del settore bancario. UniCredit (IT0000064854) perde il 2,7% ed è in fondo al FTSE MIB. Secondo “Il Fatto Quotidiano” l’aumento di capitale dell’istituto di credito potrebbe avere un volume di €13 miliardi.

Banca MPS (IT0001334587) perde l’1,3%. La Consob ha esteso fino al 5 gennaio 2017 il divieto alle posizioni nette corte sulle azioni della banca senese.

Telecom Italia (IT0003497168) registra una ripresa e sale dell’1,5%. L’intero settore europeo delle telecomunicazioni è oggi positivo.

Fiat Chrysler (NL0010877643) guadagna l’1,1%. La crescita delle immatricolazioni del gruppo ha superato anche lo scorso mese quella dell’intero mercato italiano.

Bene i petroliferi. Eni (IT0003132476) guadagna lo 0,5% e Saipem (IT0000068525) l’1,5%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri per la quarta seduta di fila in rialzo.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions