Apertura in netto ribasso per la Borsa di Milano

Apertura in netto ribasso per la Borsa di Milano
La Borsa di Milano ha aperto in netto ribasso. © Shutterstock

Pesa incertezza su elezioni USA. Banca MPS a picco. Resistono Campari e Terna.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha aperto in netto ribasso. Il FTSE MIB perde al momento l’1% a 16.732,79 punti. Lo spread con il Bund è salito a 155 punti base, ovvero ai massimi da fine giugno. Il tasso del BTP a dieci anni passa a 1,689% da 1,673% di ieri.

La tensione sui mercati sta salendo dopo che gli ultimi sondaggi hanno segnalato un forte aumento delle probabilità di vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali. Il dollaro è sceso questa mattina rispetto all’euro ai minimi da tre settimane. Gli investitori acquistano oro, considerato un porto sicuro. La quotazione del metallo giallo è ormai vicina a 1.300 dollari.

Eccetto Campari (IT0003849244) e Terna (IT0003242622), che registrano lieve rialzi, tutti i titoli del FTSE MIB sono in rosso. Banca MPS (IT0001334587) è sospesa per eccesso di ribasso.

Particolarmente deboli sono anche Unipol (IT0001074571) e UnipolSai (IT0004827447) che perdono rispettivamente il 3,2% ed il 2,6%.

Fiat Chrysler (NL0010877643) perde un ulteriore 2,5% dopo che le vendite negli USA sono calate ad ottobre del 10,3%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions