Piazza Affari chiude negativa, MPS crolla dopo no BCE a proroga

Piazza Affari chiude negativa, MPS crolla dopo no BCE a proroga
© Shutterstock

Il titolo della banca senese ha perso più del 10%. In calo tutti i bancari. Male anche Saipem. Mediaset in cima al FTSE MIB.

CONDIVIDI

Dopo tre sedute positive di fila la Borsa di Milano ha chiuso oggi in ribasso. Il FTSE MIB ha perso lo 0,7% a 18.292,65 punti. Lo spread è salito oltre 170 punti, dai 163 punti di ieri.

Su Piazza Affari ha pesato oggi soprattutto la crisi di Banca MPS (IT0001334587). Secondo quanto riportano diverse fonti Il supervisory board della BCE ha respinto la richiesta della banca senese di una proroga dei tempi dell'aumento di capitale. Il titolo è crollato del 10,6% ed ha trascinato nel baratro l’intero settore. Banca Popolare di Milano (IT0000064482) ha perso il 4,3%, Banco Popolare (IT0004231566) il 3,9%, UniCredit (IT0000064854) il 2,3%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) l'1,7% e UBI Banca (IT0003487029) il 2,4%.

Saipem (IT0000068525) ha perso il 4,3%. Sul gruppo di ingegneristica petrolifera ha continuato a pesare la perdita della commessa per TurkStream, che è stata assegnata ad Allseas.

Mediaset (IT0001063210) ha guadagnato il 3,2%. 21st Century Fox (US90130A1016) ha comunicato di aver raggiunto un accordo per rilevare la quota restante di Sky (GB0001411924). La notizia ha spinto l’intero settore europeo dei media.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions