UniCredit conferma vendita di Pioneer ad Amundi

UniCredit conferma vendita di Pioneer ad Amundi
©quka - Shutterstock

UniCredit incasserà circa 3,55 miliardi in contanti e un dividendo straordinario di 315 milioni. Domani il Capital Market Day a Londra.

CONDIVIDI

UniCredit (IT0000064854) ha comunicato oggi di aver sottoscritto un accordo vincolante per la cessione di Pioneer ad Amundi (FR0004125920), con l'esclusione delle attività di Pioneer in Polonia. Il prezzo ammonta a circa €3,55 miliardi in contanti. In aggiunta, UniCredit riceverà da Pioneer, prima della chiusura dell'operazione, un dividendo straordinario pari a €315 milioni.

UniCredit indica che l'operazione genererà una plusvalenza netta a livello consolidato pari a €2,2 miliardi nel 2017, con un impatto positivo sul Common Equity Tier 1 stimato in circa 78 punti base.

Come parte dell'operazione, UniCredit ed Amundi formeranno una partnership strategica per la distribuzione di prodotti di risparmio gestito in Italia, Germania ed Austria consolidata da un accordo distributivo di durata decennale. UniCredit si riposizionerà su un modello di business concentrato sulla distribuzione, pur mantenendo l'esposizione ai ricavi commissionali generati dal collocamento dei prodotti di risparmio gestito.

In corsa per Pioneer c’erano anche altri gruppi, tra cui Poste Italiane (IT0003796171), in consorzio con Cdp (Cassa depositi e prestiti) e Anima Holdings (IT0004998065).

In precedenza UniCredit aveva già ceduto il 30% di FinecoBank (IT0000072170) e l’intera partecipazione di Bank Pekao (PLPEKAO00016) al fine di migliorare la sua situazione patrimoniale. Il gruppo di Piazza Gae Aulenti si trova sotto una forte pressione a causa dell'elevato livello di crediti deteriorati in bilancio. L’istituto sta perciò preparando anche un aumento di capitale. I dettagli saranno svelati in occasione del Capital Market Day, in programma domani a Londra.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions