La Borsa di Milano resta positiva. Il FTSE MIB guadagna al momento lo 0,7% a 18.737,9 punti.

Piazza Affari continua a beneficiare soprattutto dei forti rialzi dei bancari. Dal fronte macroeconomico sono arrivate in mattinata indicazioni positive. L’attività del settore manifatturiero è cresciuta nell’Eurozona a dicembre al ritmo più rapido da aprile 2011. Sul mercato valutaria il dollaro ha esteso il suo rally. L’euro è precipitato sul biglietto verde ai minimi dal 2003.

UniCredit (IT0000064854) guadagna il 2,9%. Deutsche Bank ha confermato il suo rating di “Buy” sul titolo ed alzato il target sul prezzo da €2,90 a €3,80.

Banca MPS (IT0001334587) guadagna il 4,3%. Il Consiglio di Amministrazione potrebbe chiarire oggi il futuro dell'operazione di mercato con cui la banca senese sta cercando di evitare un salvataggio pubblico.

Dopo l’eccezionale rally delle scorse sedute Mediaset (IT0001063210) perde l’1,3%. Vivendi (FR0000127771) ha comunicato di essere già salita al 20% del capitale dell’operatore televisivo italiano. Oggi UBS ha declassato il titolo del Biscione da “Buy” a “Neutral”.

Telecom Italia (IT0003497168) guadagna il 2,9%. Secondo indiscrezioni di stampa Mediaset starebbe valutando un pacchetto dell’operatore telefonico per difendersi dalla scalata di Vivendi.

Fiat Chrysler (NL0010877643) guadagna l’1,3%. Il costruttore italo-americano ha registrato lo scorso mese un aumento delle immatricolazioni superiore a quello dell’intero mercato europeo.

Saipem (IT0000068525) perde l’1,2%. Citigroup ha tagliato il suo rating sul gruppo di ingegneristica petrolifera da “Buy” a “Neutral”.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA