Apertura Borsa Milano: UniCredit ancora debole, FTSE MIB in flessione

Apertura Borsa Milano: UniCredit ancora debole, FTSE MIB in flessione
© Shutterstock

Lo spread supera 180 punti base. Male UBI Banca. Vendite sui petroliferi. Scendono Italgas e Snam.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha aperto oggi in flessione. Il FTSE MIB scende attualmente dello 0,8% a 19.177,32 punti. Lo spread sale a 181 punti base, dai 178 punti di venerdì sera. Il tasso del BTP a dieci anni passa a 2,277% da 2,238%.

La tendenza al rischio è scesa sui mercati dopo che Donald Trump ha deciso di vietare l'ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di sette Paesi a maggioranza musulmana e di imporre severi limiti all'accesso dei rifugiati. La misura ha suscitato condanne e indignazione nel mondo.

UniCredit (IT0000064854) perde l’1,3%. Secondo indiscrezioni di stampa l’aumento di capitale dell’istituto potrebbe partire lunedì prossimo ed incorporare incorporare uno sconto del 40% sul terp (prezzo teorico dopo lo stacco del diritto di opzione).

UBI Banca (IT0003487029) perde l’1,9%. Banca Akros ha tagliato il suo rating sulla banca bergamasca da “Buy” ad “Accumulate”.

Il calo del prezzo del petrolio penalizza i petroliferi. Eni (IT0003132476) perde l’1% e Tenaris (LU0156801721) lo 0,7%.

Italgas (IT0005211237) e Snam (IT0003153415) scendono rispettivamente dell’1,8% e dell’1,2%. RBC Capital ha declassato i due titoli da “Outperform” a “Sector Perform”.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions