Il PIL rallenta nel quarto trimestre, +0,9% nel 2016

Il PIL rallenta nel quarto trimestre, +0,9% nel 2016
© Shutterstock

A sostenere l'economia italiana sono stati negli ultimi mesi del 2016 l'industria ed i servizi. Apporto negativo della componente estera.

CONDIVIDI

L'Istat ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari il PIL dell'Italia è cresciuto nel quarto trimestre del 2016 dello 0,2%. Il dato è conforme alle stime degli economisti.

Nel terzo trimestre l’economia italiana era cresciuta dello 0,3%, nel secondo dello 0,1% e nel primo dello 0,4%.

L'Istat indica che la variazione congiunturale del quarto trimestre è la sintesi di un aumento del valore aggiunto nei settori dell'industria e dei servizi e di una diminuzione del valore aggiunto nel comparto dell'agricoltura. Dal lato della domanda, vi è un contributo positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e un apporto negativo della componente estera netta.

Su base annua il PIL dell'Italia è cresciuto negli ultimi tre mesi dello scorso anno, come nel trimestre precedente, dell’1,1%. Gli esperti avevano previsto una crescita dell’1%.

L’ufficio di statistica osserva che il quarto trimestre del 2016 ha avuto tre giornate lavorative in meno del trimestre precedente e due in meno rispetto al quarto trimestre del 2015.

Durante l’intero 2016 il PIL corretto per gli effetti di calendario è aumentato dell'1%. La variazione annua del PIL stimata sui dati trimestrali grezzi è stata invece pari a +0,9% (nel 2016 vi sono state due giornate lavorative in meno rispetto al 2015).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions