Bankitalia: Il debito pubblico aumenta nel 2016 a 2.217,7 miliardi

Bankitalia: Il debito pubblico aumenta nel 2016 a 2.217,7 miliardi
© Shutterstock

Il debito pubblico italiano è salito lo scorso anno di altri 45 miliardi. Le entrate sono aumentate di circa 5 miliardi.

CONDIVIDI

Il debito pubblico italiano è salito nel 2016, rispetto all’anno precedente, di 45 miliardi a 2.217,7 miliardi di euro. È quanto risulta dal supplemento al bollettino statistico della Banca d'Italia dedicato alla finanza pubblica.

Bankitalia indica che l’aumento del debito nel 2016 ha riflesso il fabbisogno delle amministrazioni pubbliche (42,5 miliardi) e l'incremento di 7,4 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (collocatesi a fine anno a 43,1 miliardi). Di contro, l'effetto complessivo degli scarti e dei premi all'emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e della variazione del cambio ha contenuto il debito per 4,9 miliardi.

Per quanto riguarda la ripartizione per sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali è cresciuto di €48,6 miliardi a €2.128,40 miliardi, quello delle Amministrazioni locali è diminuito di €3,6 miliardi a €89,10, mentre il debito degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente invariato.

Durante il 2015 le entrate tributarie sono state complessivamente pari a €438,57 miliardi, in aumento rispetto ai €433,43 miliardi del 2015.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions