PIL 2016 confermato a +0,9%, bene la domanda interna

PIL 2016 confermato a +0,9%, bene la domanda interna
© Shutterstock

Crescono industria e servizi. In calo invece agricoltura, silvicoltura e pesca e costruzioni. Il deficit scende al 2,4%.

CONDIVIDI

L'Istat ha confermato oggi che il PIL dell’Italia è cresciuto in volume nel 2016 dello 0,9%. Dal lato della domanda interna si è registrata una crescita dell'1,2% dei consumi finali nazionali e del 2,9% negli investimenti fissi lordi. Per quel che riguarda i flussi con l'estero, le esportazioni di beni e servizi sono aumentate del 2,4% e le importazioni del 2,9%.

L’Istat indica che la domanda interna ha contribuito positivamente alla crescita del PIL per 1,4 punti percentuali (0,9 al lordo della variazione delle scorte) mentre la domanda estera netta ha fornito un apporto negativo (-0,1 punti).

A livello settoriale, il valore aggiunto ha registrato aumenti in volume nell'industria in senso stretto (1,3%) e nelle attività dei servizi (0,6%). Il valore aggiunto ha invece segnato dei cali nell'agricoltura, silvicoltura e pesca (-0,7%) e nelle costruzioni (-0,1%).

L'avanzo primario (indebitamento netto meno la spesa per interessi) misurato in rapporto al PIL, è stato pari all'1,5% (1,4% nel 2015).

L'indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche (AP), misurato in rapporto al PIL, è stato pari al -2,4%, a fronte del -2,7% del 2015.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions