Apertura Borsa Milano: Snam debole dopo i conti, FTSE MIB sotto la parità

Apertura Borsa Milano: Snam debole dopo i conti, FTSE MIB sotto la parità
© Shutterstock

In moderato aumento lo spread. Bper Banca in fondo al FTSE MIB. Scende Leonardo. Salgono Intesa Sanpaolo e Fiat Chrysler.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano è debole nei primi scambi mattutini. Il FTSE MIB perde attualmente lo 0,3% a 19.397,44 punti. Lo spread sale a 184 punti base, dai 182 punti di ieri sera. Il tasso del BTP a dieci anni passa a 2,17% da 2,15%.

Non ci sono, per il momento, elementi che potrebbero dare nuovi impulsi a Piazza Affari. L’attenzione degli investitori è già rivolta a giovedì, quando si terrà la riunione della BCE, e a venerdì, quando saranno pubblicati i dati sul mercato del lavoro negli USA.

Bper Banca (IT0000066123) perde il 2% ed è in fondo al FTSE MIB. Goldman Sachs ha tagliato il suo rating sul titolo da “Buy” a “Neutral”.

Leonardo (IT0003856405) perde lo 0,7% dopo aver annunciato l’acquisizione di Daylight Solutions, azienda statunitense leader nello sviluppo di prodotti laser a tecnologia a cascata quantica, per $150 milioni.

Snam (IT0003153415) perde lo 0,7%. Il gruppo impegnato nel trasporto e dispacciamento di gas ha comunicato oggi che il suo utile netto adjusted è calato lo scorso anno del 16%.

Intesa Sanpaolo (IT0000072618) guadagna lo 0,2%. L’istituto di Ca’ de Sass ha ceduto la sua intera quota in Allfunds Bank, pari al 50% del capitale, registrando una plusvalenza di circa €800 milioni.

Fiat Chrysler (NL0010877643) guadagna lo 0,6%. Il settore dell’auto resta sotto i riflettori dopo l’accordo di fusione tra Peugeot e Opel.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions