Piazza Affari prosegue in netto rialzo, bancari in cima al FTSE MIB

Piazza Affari prosegue in netto rialzo, bancari in cima al FTSE MIB
© Shutterstock

Generali brilla dopo i risultati per il 2016. Bene Fiat Chrysler. Vola Maire Tecnimont. Male Safilo.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano prosegue in netto rialzo. Il FTSE MIB sale attualmente dell’1,7% a 20.104,15 punti.

Come atteso dai mercati la Fed ha alzato ieri i suoi tassi di altri 25 punti base, ma i toni utilizzati dall’istituto guidato da Janet Yellen sono stati meno aggressivi di quanto temuto dagli investitori. Piazza Affari beneficia inoltre, come le altre borse europee, dell’esito delle elezioni olandesi. Il voto ha confermato un governo pro Ue, sconfitta l'estrema destra di Geert Wilders.

I bancari si trovano in cima al FTSE MIB. Banco Bpm (IT0005218380) guadagna il 3,3%, Bper Banca (IT0000066123) il 3,6% e UniCredit (IT0000064854) il 3,2%.

Generali (IT0000062072) guadagna il 3,1%. Il gruppo assicurativo ha annunciato per il 2016 un risultato operativo record e aumentato il suo dividendo dell’11,1%.

Fiat Chrysler (NL0010877643) guadagna l’1,7%. Il costruttore italo-americano ha registrato anche lo scorso mese una crescita superiore a quella dell’intero mercato europeo.

Poste Italiane (IT0003796171) guadagna lo 0,7%. Il gruppo postale ha aumentato nel 2016 l'utile netto consolidato del 12,7%.

Fuori del paniere principale Salini Impregilo (IT0003865570) guadagna il 2,8%. Il gruppo impegnato nel settore delle costruzioni ha firmato un contratto da $435 milioni con Meydan Group per la realizzazione del Meydan One Mall a Dubai negli Emirati Arabi Uniti.

Maire Tecnimont (IT0004251689) guadagna il 9,4%. Dopo i solidi risultati per il 2016, Barclays ha promosso il titolo da “Equal-weight” ad “Overweight”.

Safilo (IT0004604762) perde il 3,9%. Il gruppo impegnato nel mercato dell'occhialeria ha annunciato risultati per l’esercizio sotto le stime ed espresso prudenza sul primo trimestre.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions