Previsioni apertura Borsa Milano: verso avvio in calo, azioni FCA da monitorare

Previsioni apertura Borsa Milano: verso avvio in calo, azioni FCA da monitorare
© iStockPhoto

La Borsa di Milano, come tutte le borse europee, dovrebbe aprire la seduta di oggi con il segno rosso

CONDIVIDI

Apertura di contrattazioni all'insegna delle vendite. E' questa la previsione degli analisti in vista dell'avvio di negoziazioni della Borsa di Milano. La chiusura in rosso della Borsa di Wall Street e la caduta verticale del Nikkei giapponese, infatti, non lasciano presagire nulla di buono perlomeno per la prima parte di contrattazioni a Piazza Affari. Il Ftse Mib, quindi, dovrebbe presentarsi con un visto rosso.

Non bisogna dimenticare che già ieri, il principale indice di Piazza Affari aveva addirittura cambiato direzione a seguito dell'andamento negativo di Wall Street. La forte influenza del mercato Usa sulle piazze europee è la dimostrazione di quanto gli operatori siano attenti a quello che avviene a New York.

Pochi i titoli sui quali vale la pena puntare l'attenzione in avvio di seduta. Spunti interessanti, infatti, potrebbero esserci sulla sola FCA che ieri è affondata. Il titolo del Lingotto sta pagando le indiscrezioni di stampa sulla possibile apertura di una inchiesta da parte della Procura francese in merito a manipolazioni nelle emissioni dei motori diesel. Il gruppo italo-americano ha già diramato una nota in cui afferma di aver agito sempre correttemente ma il mercato non sembra avere ancora le idee molto chiare. Dal punto di vista del FCD trading, quindi, sono possibili short sulle azioni Fiat Chrysler Automobiles. Da monitorare anche i titoli del settore bancario e soprattutto BPER Banca e Banco BPM che ieri hanno registrato forti variazioni positive. 

La seduta di oggi nel suo complesso potrebbe essere influenzata da alcuni eventi macro di un certo impatto. In calendario, infatti, ci sono una serie di dati sul mercato immobiliare Usa, tutti in uscita nel primissimi pomeriggio. Si tratta, nel dettaglio, dell'indice dei prezzi delle case a gennaio e delle vendite di case esistenti a febbraio. Attenzione anche al dato sulle scorte settimanali di petrolio che può andare ad impattare sulla quotazione del petrolio. 

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions