Investire in azioni italiane: alcuni titoli del Ftse Mib sotto ai riflettori

Investire in azioni italiane: alcuni titoli del Ftse Mib sotto ai riflettori
© iStockPhoto

La vittoria di Macron ha permesso alla Borsa di Milano di consolidare il suo segno positivo

CONDIVIDI

La vittoria di Macron ha permesso alle borse europee, compresa la borsa di Milano, di procedere ad una stabilizzazione del trend positivo che aveva già caratterizzato l'andamento degli scambi nelle due settimane successive al primo turno delle presidenziali francesi. Secondo gli analisti, quindi, l'elezione di Macron, scontata, non ha determinato alcun rally ma ha al contrario ha portato ad una conferma di livelli importanti che erano statiu già toccati in precedenza.

Dinanzi a questa situazione, sono in tanti i traders che puntano direttamente sull'andamento degli indici di Borsa. La fase che i mercati stanno attraversando è certamente positiva, e questo spinge a mantenere un approccio long sull'azionariato nel suo complesso. 

La vittoria di Macron non è comunque l'unico fattore che, limitatamente al mercato italiano, sta sostenendo gli acquisti in questa ultime sedute. Il segnale di un migliormento del sentiment di fondo è confernato anche dai conti trimestrali delle società del Ftse Mib. Fino ad oggi, infatti, la stragrande maggioranza delle società quotate ha presentato trimestrali o in linea con le attese o addirittura migliori delle attese. Anche nei casi in cui, come quello di Moncler, i conti trimestrali sono stati accolti da vendite ciò è avvenuto solo perchè l'ottima variazione positiva era ampiamente scontata.

Seguire il calendario delle trimestrali è quindi certamente un ottimo spunto per investire in azioni oggi. A tal riguardo è necessario tenere sempre in considerazione il fatto che non sono tanto le trimestrali quanto le previsioni sui conti trimestrali a rappresentare occasioni di trading.

Nella seduta di ieri, ad esempio, proprio due dei titoli impegnati con la pubblicazione della rispettiva trimestrale, hanno registrato progressioni molto forti. E' stato questo il caso di Campari e di Banca Generali. Per quello che riguarda il possibile andamento futuro di quest'ultima, i traders ritengono che che il titolo sia ben impostato. Dal punto di vista dell'analisi tecnica, è possibile un apprezzamento verso un target da collocare in area compresa tra 29 e 29,5 euro. L'apertura verso questa resistenza suggerisce di assumere una posizione long su Banca Generali

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions