La trimestrale di Azimut Holding piace al mercato. Non appena sono stati diffusi i conti relativi al secondo trimestre dell'esercizio 2017, la quotazione Azimut ha subito registrato un apprezzamento significativo.

La dinamica è evidentissima se si esamina il grafico relativo all'andamento del titolo Azimut Holding. Il prezzo delle azioni Azimut, infatti, si è mantenuto sugli stessi livelli della chiusura di ieri fino a tutta la prima parte della seduta. Nel primo pomeriggio, però, non appena è stata pubblicata la trimestrale, la quotazione Azimut ha registrato una accelerazione molto consistente. Il prezzo delle azioni, in pochissimi minuti, è passato da 18,57 euro a 18,85 euro. Il massimo intraday è stato raggiunto a 19,01 euro. Lo sfondamento della resistenza collocata al livello più alto raggiunto oggi è però durato poco. Il prezzo delle azioni, infatti, dopo aver testato i 19 euro, è ritornato sotto a questo livello.

Nonostante questo importante traguardo non sia stato tenuto, l'andamento di oggi di Azimut ha comunque permesso al titolo di migliorare la sua performance. Nell'ultimo mese, infatti, Azimut ha registrato una variazione positiva del 3% mentre, rispetto a un anno fa, l'apprezzamento è stato del 23%. Il fatto che Azimut brilli in borsa oggi è quindi una conferma del trend positivo che la società del risparmio gestito sta da tempo tenendo. 

Gli acquisti che oggi stanno caratterizzando Azimut Holding sono sostenuti dai conti trimestrali della società che ha registrato un utile netto di 54 milioni di euro, in progressione del 13% su base annua, e ricavi che sono saliti del 12% a 201 milioni. La posizione finanziaria netta consolidata alla fine di giugno è risultata positiva per 34,8 milioni contro i 192,2 milioni contabilizzati alla fine del 2016 e i 194,3 milioni di euro contabilizzati un anno fa. Ovviamente molto positivo il commento dell'amministratore delegato di Azimut, dottr Sergio Albarelli secondo il quale "i dati mostrano che nel corso del secondo trimestre è proseguito con efficacia il piano di contenimento dei costi, cresciuti meno che proporzionalmente rispetto all’aumento dei ricavi conseguiti nel periodo, con evidenti impatti positivi a livello di margine operativo e di utile".

In Borsa oggi è tempo di comprare Azimut Holding. Indicazioni su come posizionarsi nelle prossime sedute potrebbero arrivare dalle raccomandazioni che i broker sono soliti fare il giorno dopo la pubblicazione dei risultati quindi domani. 

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA