Moncler ha chiuso il primo semestre del 2017 con un livello di risultati che è stato migliore delle attese dei principali analisti finanziari. Di fatti, i ricavi di periodo sono cresciuti del 18 per cento anno su anno a 407,6 milioni di euro, l'utile netto è aumentato del 25 per cento a 41,8 milioni di euro, mentre l'EBITDA rettificato è salito a 97 milioni di euro contro i 78,3 milioni di euro precedenti, con un'incidenza sui ricavi del 23,8 per cento.

Le buone notizie hanno riguardato anche la posizione finanziaria netta, che è risultata positiva per 130,2 milioni di euro (105,8 milioni di euro alla fine del 2016). Territorialmente, emerge come i ricavi siano cresciuti in tutte le aree geografiche e, in particolare, nei mercati di Asia e di America.

Complessivamente, gli analisti ritengono che la società sia sulla giusta strada per poter proseguire il proprio percorso di crescita anche nei prossimi mesi, considerato anche che il top management della compagine ha già dichiarato che i primi segnali sulle vendite della stagione Autunno / Inverno sono positivi e che gli ordini Primavera / Estate sono quasi completati. Quanto basta per spingere molte società di analisi a incoraggiare i propri clienti a puntare su Moncler…

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA