Stando a quanto suggeriscono alcune fonti di stampa (il quotidiano Il Sole 24 Ore), considerate le difficoltà di ACS nel trovare finanziamenti sufficienti da parte degli investitori per poter realizzare i propri progetti, la società starebbe valutando di trasformare la propria offerta da una proposta composta da sola liquidità, a un'offerta mista di denaro, per 10 euro per azione, e azioni Hochtief corrispondenti a 7 euro per azione (nel rapporto di (0,05 azioni Hotchtief per ciascuna azione Abertis), con valutazione complessiva di Abertis a 17 euro per azione.

Ad ogni modo, gli analisti sembrano essere piuttosto scettici sulla validità di una simile proposta, valutato che non offre alcun premio nei confronti dell’offerta di Atlantia, che la qualità della “carta” offerta sarebbe molto diversa, e rappresenterebbe una gran parte dell'offerta complessiva (circa il 40%). Gli azionisti di Abertis sarebbero infatti direttamente esposti ai meno prevedibile settore delle costruzioni e potrebbero anche essere chiamati a finanziarie l’offerta, valutato che Hochtief potrebbe emettere nuove azioni da far sottoscrivere dagli stessi azionisti di Abertis.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA