Azioni Unicredit provano ad agganciare i 17 euro, occasione di trading inaspettata

Azioni Unicredit provano ad agganciare i 17 euro, occasione di trading inaspettata
© Shutterstock

La quotazione Unicredit si riporta molto vicino ai 17 euro beneficiano del contesto favorevole del Ftse Mib oggi

CONDIVIDI

Quotazione Unicredit in grande spolverso su Borsa Italiana oggi. Quei traders che appena ieri davano per irrimediabilmente perso il supporto a 17 euro per il prezzo delle azioni Unicredit, potrebbero essere costretti a ricredersi in considerazione di quello che sta avvenendo in borsa oggi. La quotazione Unicredit nell'ultima di Ottava, registra una progressione consistente dell'1,14% con il prezzo del titolo che si è spinto fino a 16,93 euro (valore dell'asset nel momento in cui scriviamo). In realà questa quotazione non rappresenta neppure il massimo intraday. La quota più alta è stata infatti toccata attorno alle 10 e mezza a 16,95 euro. Se dal punto di vista grafico l'assalto (anche se sarebbe il caso di parlare più di ri-assalto) di quota 17 euro non è facile, la progressione che Unicredit mette a segno su Borsa italiana oggi è importante soprattuttto da un punto di vista psicologico.

Come si evince andando a guardare il grafico relativo alla quotazione Unicredit, grazie alla progressione di oggi, la performance mensile di Piazza Gae Aulenti ha ora contratto il suo segno negativo al 5,24%. Viceversa l'andameento sui sei mesi ha allargato il suo segno positivo al 24%. 

Appena ieri molti traders avevano ipotizzato un abbandono definitivo dell'area dei 17 euro. In particolare alcuni investitori aveno ipotizzato che la debolezza di ieri avrebbe potuto portare la quoazione di Uniccredit verso il prossimo supporto collocabile nel range compreso tra i 16,50 e i 16,40 euro. Alla luce di tale analisti tecnica, tanti traders avevano puntato su un approccio short che invece è stato poi smentito dai fatti concreti. Grazie anche all'andamento generale di Borsa Italiana oggi, la quotazione Unicredit è in netta ripresa.

Essendo ridiventata una occasione di trading, anche per chi preferisce investire in azioni Unicredit attraverso il trading di CFD, è bene fornire alcune indicazioni sul quadro rialzista. Se Unicredit dovesse recuperare il supporto in area 17 euro, si potrebbe aprire anche la strada per un deciso allungo oltre 17,45-17,50 euro. Affinchè questo avvenga servirebbero notizie molto forti sulla banca che per ora mancano complemante. Le ultime news su Unicredit, infatti, fanno riferimento unicamente alla cessione del banco dei pegni. Unicredit, infatti, avrebbe siglato un accordo per la cessione della banca dei pegni (e relativi immobili anche di pregio come il Monte della Pietà a Roma), al gruppo austriaco Dorotheum. L'intesa, che comunque non è stata ancora confermata da Piazza Gae Aulenti, prevede l'uscita dal gruppo guidato da Mustier di circa 200 milioni di impieghi con relative garanzie facenti capo alle 35 filiali che attualmente si occupano di credito su pegno in tutta Italia.

Il segmento di mercato dei debito su pegni è in espansione anche a causa della forte crisi economica e del bisogno di liquidità da parte di molte famiglie italiane. Questo business, però, non fa più parte delle strategie di Unicredit e appunto da qui la decisione di procedere con la cessione della banca dei pegni alla nota casa d'aste austriaca. L'operazione non avrebbe un grande impatto sui conti di Unicredit ed anche per questo motivo che più che all'annuncio dell'accordo con il gruppo austriaco Doretherum, i traders sembrano guardare alla prossima pubblicazione dei conti trimestrali da parte di piazza Gae Aulenti. 

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions