In Piazza Affari il titolo ERG è spinto dalla cessione del 51% della joint venture TotalErg per 273 milioni di euro e, soprattutto, dalle voci che danno per molto probabile l’arrivo di un dividendo straordinario.

Per quanto concerne la cessione, gli analisti di Equita sottolineano come il suo valore sia in linea con le attese (pari a 271 milioni di euro), ma superiore al consenso più orientato verso il book value. Il capital gain di circa 70 milioni di euro (50 milioni di euro dopo le imposta), corrisponde a circa il 3% dell'attuale capitalizzazione di mercato della società, e potrebbe aprire le porte alla distribuzione di un dividendo straordinario, anche se non è incluso nel piano di ERG (sebbene, lasciato intendere dall’amministrazione in più occasioni).

Simile opinione è stata espressa anche dagli analisti di Banca Akros, che ipotizzano ora che la società possa scegliere di utilizzare quanto incassato per poter aumentare la remunerazione degli investitori mediante una cedola extra. “ERG sta già offrendo agli azionisti una remunerazione al top nel settore e in passato ha pagato anche dividendi straordinari, raddoppiando il rendimento del dividendo ordinario” – hanno ricordato gli analisti della banca d'affari.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA