La Borsa di Milano chiude in deciso ribasso, FTSE MIB -4%

La Borsa di Milano ha chiuso oggi in deciso ribasso. Il FTSE MIB ha perso il 4% a 13.113,78 punti. Gli investitori sono scettici che al summit dell'Unione Europea del 28-29 giugno saranno fatti degli importanti progressi nella lotta alla crisi del debito. Oggi la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha ribadito il suo no agli Eurobond. Intanto sul mercato sono riaumentati i timori relativi ad una possibile uscita della Grecia dall'euro. Secondo quanto riporta il settimanale "To Vima" Atene avrebbe fornito alla troika (UE-BCE-FMI) delle false informazioni sui numeri dei dipendenti pubblici negli anni 2010-2011. Il Governo greco ha chiesto inoltre due anni di proroga per gli impegni assunti con la troika, ma l'UE non sembra intenzionata a fare delle concessioni. In questo contesto la pressione sui titoli di Stato italiani è fortemente cresciuta. I bancari sono andati di conseguenza a picco. UniCredit (IT0000064854) ha perso il l'8,4%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) il 6,5%, UBI Banca (IT0003487029) il 5,6%, Banca Popolare di Milano (IT0000064482) l'8,4%, Banca MPS (IT0001334587) il 7,1%, Banca Popolare dell'Emilia Romagna (IT0000066123) il 4,8% e Banco Popolare (IT0004231566) il 6,9%. Diasorin (IT0003492391) ha guadagnato l'1,3% ed è stato l'unico titolo del FTSE MIB a chiudere in rialzo.

MiglioriPeggiori
Diasorin+1,3 %UniCredit-8,4 %
Azimut+0,0 %Banca Pop Milano-8,4 %
Campari-1,0 %Banca MPS-7,1 %
SNAM Rete Gas-1,1 %A2A-7,0 %
Autogrill-1,7 %Banco Popolare-6,9 %

Articoli correlati