La Borsa di Milano frena, male STM e Telecom

Il FTSE MIB ha perso lo 0,4% a 16.036,14 punti.

CONDIVIDI

Dopo quattro sedute positive di fila la Borsa di Milano ha chiuso oggi in moderato ribasso. Il FTSE MIB ha perso lo 0,4% a 16.036,14 punti. La seduta è stata dominata dalla prudenza. Gli investitori attendondo con tensione il voto del Parlamento slovacco sul potenziamento del fondo-salva-stati. C'è un rischio di un no e di una prematura fine del Governo di Iveta Radicova. Senza l'approvazione da parte della Slovacchia, l'ultimo dei paesi della zona euro a votare, il potenziamento del fondo salva-stati non può essere realizzato. Jean-Claude Trichet ha intanto avvertito oggi che la crisi è diventata ormai sistemica e che le istituzioni devono agire in fretta. STMicroelectronics (NL0000226223) ha perso il 4,1% ed è stato il peggior titolo del FTSE MIB. Citigroup ha declassato il titolo del primo produttore europeo di semiconduttori da "Buy" a "Sell" (per ulteriori dettagli clicca qui). Male anche Telecom Italia (IT0003497168): -2,6% a €0,854. Goldman Sachs ha tagliato il suo rating sul titolo dell'operatore telefonico da "Neutral" a "Sell" (per ulteriori dettagli clicca qui). La maggior parte dei bancari ha chiuso anche oggi in rialzo. UniCredit (IT0000064854) ha guadagnato il 6,7%, UBI Banca (IT0003487029) il 3,9% e Banco Popolare (IT0004231566) il 3,2%. Intesa Sanpaolo (IT0000072618) ha perso l'1,3%.

Migliori Peggiori
UniCredit +6,7 % Banca Pop E. Rom -4,1 %
UBI Banca +3,9 % STMicroelectronics -4,1 %
Banco Popolare +3,2 % Fondiaria-SAI -3,0 %
Fiat Industrial +2,6 % Telecom Italia -2,6 %
Diasorin +1,5 % Atlantia -2,5 %
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions