before the bell: futures leggermente negativi, semiconduttori sugli scudi

CONDIVIDI
A circa mezzora dall'inizio delle contrattazioni i futures sui principali indici delle borse americane sono leggermente negativi.
Ancora sotto i riflettori a New York il comparto dei semiconduttori grazie a giudizi postitivi da parte degli analisti su alcuni titoli del settore e promettenti notizie provenienti dal fronte societario.
Texas Instruments (ISIN: US8825081040) guadagna nel pre borsa l'1,7% a $31,56. Il titolo del principale produttore mondiale di chip per telefonini beneficia di un upgrade di Banc of America: da "Neutral" a "Buy". Banc of America ha alzato anche il target sul prezzo da $32 a $37.
Anche Micron Technology (ISIN: US5951121038) può trarre vantaggio da un upgrade. Schwab Soundview ha rivisto al rialzo il suo rating sul titolo da "Neutral" a "Outperform". L'andamento dei prezzi sarebbe positivo, le scorte di magazzino ancora basse. Inoltre Schwab Soundview attende per il secondo trimestre un numero maggiore di commesse per la seconda azienda al mondo nella produzione di semiconduttori e moduli DRAM per computer. Il target price è stato sensibilmente alzato da $13 a $21.
Micron Technology è attualmente in rialzo del 2,9% a $15,80.
Guadagna lo 0,6% a $26,80 Fairchild Semiconductor (ISIN: US3037261035) dopo che l'impresa ha comunicato di attendere per il suo primo trimestre ricavi superiori del previsto grazie alla forte domanda dei suoi prodotti.
Bene infine anche Hewlett-Packard (ISIN: US4282361033) +1,4% a $23,32. Il colosso dell'hardware ha ricevuto da Ford (ISIN: US3453708600) la più grande commessa della sua storia per quanto riguarda le sue stampanti.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions