settore bancario: probabili nuove fusioni tra gli istituti di credito americani

CONDIVIDI
Se le Autorità Antitrust dovessero approvare le due mega fusioni tra J.P. Morgan Chase & Co. (ISIN: US46625H1005) e Bank One (ISIN: US06423A1034) e tra Banc of America (ISIN: US0605051046) e FleetBoston (ISIN: US3390301089) sarebbero da attendere nel settore bancario statunitense altri importanti merger. Lo ha affermato ieri Donald Powell, Chairman della FDIC (Federal Deposit Insurance Corporation), l'istituzione responsabile per amministrare le assicurazioni sui depositi negli USA. L'approvazione dovrebbe infatti incoraggiare altri istituti di credito americani a seguire l'esempio delle concorrenti. Il processo di consolidamento nel settore non sarebbe finito. Secondo Powell le due fusioni non dovrebbero incontrare alcun ostacolo a causa di motivi antitrust.
Lo scorso autunno Banc of America aveva annunciato l'acquisizione di FleetBoston per $47,8 miliardi. In questo modo Banc of America, numero tre del settore americano, aveva fortemente colmato il divario con il secondo istituto di credito degli Stati Unit J.P Morgan Chase & Co. A gennaio quest'ultimo aveva risposto però all'operazione di Banc of America rilevando per $60 miliardi Bank One.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions