semiconduttori: affonda il comparto usa

CONDIVIDI
Il comparto USA dei semiconduttori affonda attuamente a New York. Il Philadelphia Semiconductor Index perde il 3,2% a 486,90 punti. Non sono bastati gli ottimi risultati trimestrali presentati da Texas Instruments (ISIN: US8825081040), AMD (ISIN: US0079031078) eRambus (ISIN: US7509171069). Gli investitori sembrano concentrarsi solo sulle notizie negative. L'outlook non entusiasmante per il secondo trimestre fa crollare AMD di circa il 6,5% sotto $16. A nulla serve un primo trimestre con risultati nettamente superiori alle attese del mercato. Neanche SchwabSoundview, Deutsche Bank e UBS riescono a sostenere AMD confermando i loro rating sul titolo e alzando il target sul prezzo. Il mercato sembra prendere nota solo di Prudential che ha alzato le stime sull'utile per azione di AMD per il 2004 e il 2005 ma confermato il suo giudizio di "Underweight". Gli analisti di Prudential continuano a sottolineare che il titolo sarebbe ancora caro e che l'impresa è fortemente indebitata. Scende Texas Instruments del 2,4% nonostante SchwabSoundview abbia alzato il rating a "Outperform" e UBS abbia confemato il rating di "Buy" sul titolo alzando il target sul prezzo da $40 a $41.
Male anche Intel (ISIN: US4581401001) che scende del 2,6% a $26,65.



Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions