google: page frena su ipo

CONDIVIDI
A mezzora dall'inizio delle contrattazioni i futures annunciano una partenza positiva dei principali indici a New York.
Sotto i riflettori i titoli del comparto biotech. Continua la corsa al rialzo di Genentech (ISIN: US3687104063) +4% a $107,20. Il gigante della biotecnologia americano ha annunciato ieri di aver ottenuto l'approvazione dalla FDA (Food and Drug Administration, l'Ente statunitense che regola l'immissione sul mercato di nuovi farmaci), per commercializzare il farmaco antitumorale Avastin.
In leggero rialzo Protein Disign Labs (ISIN: US74369L1035) +0,2%, nonostante una trimestrale non molto convincente. Le perdite sono aumentate per l'aumento delle spese volte alla ricerca.
In ribasso invece Genzyme (ISIN: US3729171047) dopo che l'impresa ha annunciato ieri di voler rilevare la concorrente Oncology (ISIN: US4519231066) per $1 miliardo allo scopo di rafforzare il suo comparto dei farmaci anticancro. Nel pre-borsa Genzyme perde il 4,3% mentre Oncology guadagna il 17,5%.
Bene priceline.com (ISIN: US7415034039) che guadagna il 3,5% a $23. Il titolo beneficia di un upgrade da parte di J.P. Morgan Securities che ha alzato il suo rating sulla società di commercio elettronico da "Underweight" a "Neutral". Il margine lordo di priceline.com nella prenotazione di camere alberghiere sarebbero stati sempre bassi rispetto a quelli della concorrenza. Un ulteriore riduzione sarebbe improbabile.
In rialzo anche Chinadotcom (ISIN: KYG2108N1097) +4,6% a $12,34. L'azienda cinese, impegnata in servizi internet e IT, ha guadagnato nel 2003 $15,5 milioni mentre l'esercizio 2002 era stato ancora chiuso con perdite di $18,2 milioni. Il titolo di Chinadotcom fa parte del Portafoglio dedicato alle "mid- and small-caps" internazionali di Borsa inside.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions