Intel: Pioggia di vendite e raffica di downgrades sul titolo

CONDIVIDI
Intel (US4581401001) perde al momento al Nasdaq il 10,4% a $22,86 sotto volumi di scambio molto alti. Il mercato ha accolto molto negativamente i deludenti dati di bilancio presentati ieri nel dopo-borsa dal colosso dei semiconduttori (vedi: Intel: La trimestrale e l'outlook deludono le attese, il titolo va a picco). Niente pietà anche da parte degli analisti. Il titolo è stato colpito da una raffica di downgrades senza precedenti. Quasi tutti i broker e le principali banche d'affari si sono affrettati a declassare il titolo: Citigroup, UBS, Lehman Brothers, Needham, JMP Securities, Piper Jaffray, Soleil Securities e Caris & Co. UBS e Piper Jaffray hanno indicato che Intel dovrebbe continuare a soffrire la forte concorrenza da parte di AMD (US0079031078). Secondo Piper Jaffray sarebbe molto difficile che Intel possa riuscire a battere AMD sul piano tecnologico. Piper Jaffray ha espresso inoltre preoccupazione sull'aumento dei costi di Intel. I margini dell'impresa potrebbero restare sotto pressione. Anche Citigroup ha espresso la sua delusione sui margini di Intel. Finchè non ci sarà maggiore trasparenza sull'ulteriore andamento degli affari dell'impresa il titolo dovrebbe muoversi lateralmente. Unica nota positiva: nessun analista ha declassato finora il titolo a "Sell" o ad "Underweight". Alcune case d'investimento hanno inoltre sottolineato di continuare ad essere ottimiste sulle prospettive di Intel nel lungo termine.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions