Intel: La trimestrale e l'outlook deludono le attese, il titolo va a picco

CONDIVIDI
Intel (US4581401001) ha presentato ieri dopo la chiusura delle contrattazioni a Wall Street una trimestrale ed un outlook al di sotto delle attese del mercato. Nel quarto trimestre dello scorso anno il colosso dei semiconduttori ha fatturato $10,2 miliardi, il 6% in più rispetto allo stesso periodo del 2004. Gli analisti avevano atteso in media $10,56 miliardi. Il risultato è stato inferiore anche alle previsioni di $10,4-10,6 miliardi che l'impresa aveva aggiornato appena lo scorso dicembre. L'utile per azione è aumentato del 21% a $0,40. Anche in questo caso Intel non ha potuto soddisfare le attese degli esperti di Wall Street che erano di $0,43 per azione. Intel ha potuto registrare ancora una volta una forte crescita nel segmento dei computer portatili. Sul mercato dei desktops Intel ha invece sofferto notevolemente la forte concorrenza da parte di AMD (US0079031078). Le vendite negli USA hanno subito un calo rispetto al terzo trimestre. Andy Bryant, Direttore Finanziario di Intel, ha ammesso che la grande concorrente AMD dovrebbe aver strappato alla sua impresa delle quote di mercato lo scorso trimestre. Sui risultati di Intel ha pesato inoltre un leggero calo dei prezzi di alcuni chip. Il margine lordo si è attestato perciò al 61,8% contro il 63% previsto dall'impresa. Intel ha dato anche un debole outlook sul corrente trimestre. L'azienda con sede a Santa Clara prevede un fatturato in una spanna di $9,1-9,7 miliardi. Gli analisti avevano previsto finora in media un fatturato di $10,1 miliardi.
Dopo l'annuncio dei dati il titolo è crollato nel dopo-borsa del 9,2% a $23,17.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions