Wall Street torna dall'inferno

I principali indici azionari statunitensi hanno potuto recuperare oggi una buona parte del terreno perso ieri. "Misterioso" crollo di Google nel finale di seduta.

CONDIVIDI
Wall Street è tornata dall'inferno. I principali indici azionari statunitensi hanno potuto recuperare oggi una buona parte del terreno perso ieri. Il Dow Jones ha guadagnato il 4,7%, l'S&P 500 il 5,3% e il Nasdaq Composite il 5%. Il mercato specula sul fatto che il piano anti-crisi del Segretario al Tesoro Henry Paulson verrà infine approvato dal Congresso. Molti investitori credono inoltre che anche se il piano dovesse definitivamente fallire il Governo statunitense e la Federal Reserve potranno con altri mezzi salvare il sistema finanziario. I titoli del settore finanziario, che erano stati ieri letteralmente massacrati, hanno guidato il rimbalzo. American Express (US0258161092) ha guadagnato l'8,9%, Bank of America (US0605051046) il 15,7%, Citigroup (US1729671016) il 15,6%, J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) il 13,9% e Goldman Sachs (US38141G1040) il 6,1%. In forte ripresa anche il settore high-tech. Intel (US4581401001) ha chiuso in rialzo dell'8,5%, Microsoft (US5949181045) del 6,7% e Apple (US0378331005) dell'8%. Google (US38259P5089) è crollato di circa il 10,4%. Il motivo del crollo non è al momento del tutto chiaro, sembra però probabile che si sia trattato di un ordine sbagliato. In ogni caso il titolo riguadagna al momento nel dopo-borsa tutto il terreno perso durante la seduta ufficiale.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions