Il Governo USA potrebbe aumentare la sua partecipazione in Citigroup al 40%

Secondo il "Wall Street Journal" il Governo degli USA potrebbe convertire gran parte dei suoi titoli privilegiati di Citigroup in titoli ordinari.

CONDIVIDI
Il Governo statunitense potrebbe aumentare la sua partecipazione in Citigroup (US1729671016) al 40%. Lo riporta oggi il "Wall Street Journal". Secondo delle indiscrezioni raccolte dal quotidiano finanziario il Governo degli USA potrebbe convertire gran parte dei suoi titoli privilegiati di Citigroup in titoli ordinari. Una tale operazione avrebbe il vantaggio di non causare degli ulteriori costi per i contribuenti e di permettere allo stesso tempo al Governo degli USA di esercitare in futuro una forte influenza su Citigroup. I dirigenti della grande banca statunitense preferirebbero però che la partecipazione del Governo si limitasse al 25%. In ogni modo i negoziati sarebbero ancora in corso e potrebbero anche fallire.
Lo scorso autunno il Governo statunitense ha acquistato titoli privilegiati di Citigroup per $45 miliardi. Le autorità federali degli USA hanno inoltre ricevuto warrants per acquistare il 7,8% di Citigroup.
La scorsa settimana era più volte circolata la voce di una possibile nazionalizzazione di Citigroup e di Bank of America (US0605051046). I rumors avevano fatto andare a picco l'intero settore finanziario a Wall Street.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions