Mercati USA - Titoli caldi: General Electric, Pfizer e Boeing

General Electric si avvicina al supporto a $6,72. Il trend di Pfizer è chiaramente bearish. Boeing ha potuto finora difendere area $29,50.

CONDIVIDI
General Electric (US3696041033) perde l'8,6% a $6,97. Il titolo del conglomerato si avvicina al supporto a $6,72. Se General Electric dovesse chiudere al di sotto di questo bastione potrebbe scivolare fino a $5,50. In seguito il titolo potrebbe testare i minimi degli anni 1987 - 1988 in area $3,25. Se General Electric dovesse chiudere invece al di sopra di $8,50 potrebbe risalire fino a $9,75 e poi, eventualmente, fino a $10,70.

Pfizer
(US7170811035) guadagna l'1,1% a $11,80. Il titolo del colosso dell'industria farmaceutica registra oggi una lieve ripresa, il suo trend resta chiaramente bearish. Il prossimo importante supporto si trova a $10,45. Se Pfizer dovesse chiudere anche al di sotto di questo bastione genererebbe un nuovo segnale ribassista. Se il titolo dovesse invece chiudere al di sopra di $12,60 potrebbe risalire fino a circa $14,50. In seguito Pfizer avrebbe spazio fino a $16,60.

Boeing
(US0970231058) perde lo 0,2% a $29,45. Il titolo del colosso dell'industria aeronautica ha potuto finora difendere il supporto in area $29,50. Se Boeing dovesse riuscire a stabilizzarsi al di sopra di questo livello potrebbe risalire prima fino a $32,30 e poi fino a $34,80. Se il titolo dovesse invece chiudere al di sotto di $29,30 potrebbe scivolare fino a $27,60 e poi, eventualmente, fino ai minimi del 2003 a $24,70.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions