Wall Street conferma il rimbalzo, continua il rally dei bancari

Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,2% e il Nasdaq Composite l'1%.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso anche oggi in rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,2% e il Nasdaq Composite l'1%.
Dopo l'eccezionale rally di ieri i bancari hanno registrato anche oggi una seduta molto positiva. J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) ha chiuso in rialzo del 4,6%. James Dimon, il CEO della grande banca statunitense, ha dichiarato oggi che il gruppo è stato profittevole nei primi due mesi dell'anno. Morgan Stanley (US6174464486) ha guadagnato l'8%. Goldman Sachs ha alzato il suo rating sul titolo della rivale da "Neutral" a "Buy" (per ulteriori dettagli clicca qui). Tra gli altri titoli del settore Bank of America (US0605051046) ha guadagnato il 2,9%, Citigroup (US1729671016) il 6,2% , Wells Fargo (US9497461015) lo 0,6% e Goldman Sachs (US38141G1040) l'8,3%.
Molto bene anche i titoli high-tech. Hewlett-Packard (US4282361033) ha guadagnato il 5,8%. UBS ha promosso oggi il titolo del primo produttore al mondo di computer a "Buy" (per ulteriori dettagli clicca qui). Apple (US0378331005) ha chiuso in rialzo del 4,6%. L'impresa della mela ha annunciato oggi il lancio di una nuova versione del suo iPod shuffle. Il nuovo prodotto ha una capacità di memoria quattro volte superiore al suo predecessore ed una speciale funzione vocale. Tra gli altri titoli del settore Microsoft (US5949181045) ha guadagnato il 3,8%, IBM (US4592001014) l'1,6% e Cisco Systems (US17275R1023) il 2,6%.
Motorola (US6200761095) ha guadagnato il 3%. Oppenheimer ha alzato oggi il suo rating sul titolo del gigante delle infrastrutture per le telecomunicazioni a "Outperform" (per ulteriori dettagli clicca qui).
Male i petroliferi. Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso il 2,4%, ConocoPhillips (US20825C1045) lo 0,1% e Chevron (US1667641005) lo 0,9%. Le scorte di greggio sono aumentate la scorsa settimana negli USA di 700.000 barili. Gli economisti avevano previsto invece un calo di 1 milione di barili. In seguito alla notizia il prezzo del petrolio ha chiuso a New York in calo del 7,3%.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions