Ray Young, il Direttore Finanziario di General Motors (US3704421052), ha dichiarato oggi che il colosso dell'automobile non ha più bisogno dei $2 miliardi di nuovi aiuti richiesti al Governo per il mese di marzo. Secondo Young le misure di ristrutturazione prese da GM avrebbero avuto un effetto positivo più veloce del previsto. GM sarebbe riuscito inoltre a posticipare delle spese previste per gennaio e febbraio. Young non ha però specificato se GM ridurrà ora le sue richieste al Governo. Al NYSE GM sale al momento del 12,5%.
GM, che ha già ricevuto dagli USA prestiti per $13,4 miliardi, ha chiesto lo scorso mese al Governo nuovi aiuti per $16,6 miliardi, di cui $2 miliardi per marzo e $2,6 miliardi per aprile.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA