Wall Street frena, male il settore high-tech, ancora bene Citigroup

Il Dow Jones ha perso lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,4% e il Nasdaq Composite l'1,9%.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno terminato oggi la loro serie positiva che durava da martedì scorso. Il Dow Jones ha perso lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,4% e il Nasdaq Composite l'1,9%.
Dopo il rally delle scorse sedute sono scattate oggi a Wall Street delle prese di beneficio. I realizzi hanno riguardato in particolar modo il settore high-tech. Intel (US4581401001) e AMD (US0079031078) hanno perso rispettivamente il 3,1% e l'1,6%. Il leader mondiale dei semiconduttori ha accusato la rivale di aver infranto un accordo sui brevetti stipulato nel 2001. Il mercato teme ora che le due imprese possano iniziare una nuova lunga battaglia legale. Ancora male Microsoft (US5949181045): -2,4% a $16,25. Giovedì scorso sia Morgan Stanley che Thomas Weisel hanno ridotto le stime sui risultati del colosso del software per il corrente ed il prossimo esercizio. SanDisk (US80004C1018) ha perso l'11%. Bank of America ha riavviato oggi la copertura sul titolo del produttore di memorie con "Underperform".
American Express (US0258161092) ha chiuso in calo del 3,3%. Il tasso di insolvenza sulle carte di credito di American Express è aumentato a febbraio rispetto a gennaio dall'8,3% all'8,7%.
General Motors (US3704421052) ha perso il 7,4%. Troy Clarke, il Presidente delle attività dell'impresa di Detroit nell'America settentrionale, ha avvertito che l'andamento delle vendite non è stato, finora a marzo, migliore che nei mesi di gennaio e di febbraio.
Sprint Nextel (US8520611000) ha perso il 13,8%. Wachovia ha declassato oggi il titolo del terzo operatore di telefonia mobile degli USA a "Market perform".
Tra i bancari Citigroup (US1729671016) ha guadagnato con volumi enormi il 30,9%. Citigroup ha ancora beneficiato delle indicazioni arrivate la scorsa settimana dal suo management. La grande banca statunitense ha annunciato inoltre oggi di aver nominato quattro nuovi candidati indipendenti per il suo board.
Union Pacific (US9078181081) ha chiuso in rialzo del 4,7%. Bank of America ha alzato oggi il suo rating sul primo operatore di ferrovie degli USA a "Buy".
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions