Wall Street rimette il turbo, sgommano i titoli high-tech

Il Dow Jones ha guadagnato il 2,5%, l'S&P 500 il 3,2% e il Nasdaq Composite il 4,1%.

CONDIVIDI
Dopo una seduta di pausa i principali indici azionari statunitensi hanno ripreso oggi il loro rally. Il Dow Jones ha guadagnato il 2,5%, l'S&P 500 il 3,2% e il Nasdaq Composite il 4,1%.
Le costruzioni di nuove case sono aumentate lo scorso mese negli USA di ben il 22%. Wall Street specula ora sul fatto che il peggio per il mercato immobiliare possa essere passato. Nel settore edile Toll Brothers (US8894781033) ha guadagnato il 5,9%, D.R. Horton (US23331A1097) il 4,9%, KB Home (US48666K1097) il 9,3%, Pulte Homes (US7458671010) il 6,7% e Centex (US1523121044) l'8,1%.
Home Depot (US4370761029) ha chiuso in rialzo del 6,7%. Jefferies & Co. ha alzato oggi il suo rating sul titolo del leader a livello mondiale dei prodotti per il bricolage a "Buy" (per ulteriori dettagli clicca qui).
In spolvero il settore high-tech. Cisco Systems (US17275R1023) ha guadagnato il 4,5%. Goldman Sachs ha introdotto oggi il titolo del leader mondiale della comunicazione su IP nella sua "Conviction Buy List" (per ulteriori dettagli clicca qui). Apple (US0378331005) ha chiuso in rialzo del 4,4%. L'impresa della mela ha presentato oggi un nuovo sistema operativo per l'iPhone. Tra gli altri titoli high-tech Intel (US4581401001) ha guadagnato il 4,6%, Microsoft (US5949181045) il 4%, IBM (US4592001014) l'1,9% e Hewlett-Packard (US4282361033) il 2,5%.
Molto bene anche i bancari. Citigroup (US1729671016) ha guadagnato il 7,7%, Bank of America (US0605051046) l'1,5%, J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) l'8,9%, Wells Fargo (US9497461015) il 7% e Goldman Sachs (US38141G1040) il 5,4%. Morgan Stanley (US6174464486) ha chiuso in rialzo del 3,3% nonostante Bank of America lo abbia declassato oggi ad "Underperform" (per ulteriori dettagli clicca qui).
Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) ha guadagnato il 3,2%, ConocoPhillips (US20825C1045) il 4,1% e Chevron (US1667641005) il 3,8%. Il prezzo del petrolio ha chiuso oggi a New York ai suoi più alti livelli dallo scorso 1 dicembre (per ulteriori dettagli clicca qui).
Male controtendenza il settore della siderurgia. Nucor (US6703461052), la prima impresa statunitense dell'acciaio per capitalizzazione di borsa, ha annunciato di attendersi per il primo trimestre delle perdite di $0,55 - $0,65 per azione. Il titolo è crollato del 9,2%. Sulla scia di Nucor U.S. Steel (US9129091081) ha perso il 3,2%, AK Steel (US0015471081) l'1,8% e Steel Dynamics (US8581191009) il 4,4%.
Alcoa (US0138171014) ha chiuso in calo dell'8,7%. Il gigante dell'alluminio ha annunciato un taglio del suo dividendo trimestrale dell'82% ed un aumento di capitale.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions