Wall Street: Il rally riparte grazie a Geithner

Il Dow Jones ha guadagnato l'1,6%, l'S&P 500 il 2,1% e il Nasdaq Composite il 2,2%.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in netto rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato l'1,6%, l'S&P 500 il 2,1% e il Nasdaq Composite il 2,2%.

Wall Street ha aperto oggi negativamente. Dalla stagione degli utili delle imprese statunitensi sono arrivate nel pre-borsa decisamente più notizie negative che positive. Il Segretario al Tesoro Timothy Geithner ha dichiarato però oggi davanti al Congresso che la grande maggioranza delle banche ha a disposizione più capitale del necessario. Secondo Geithner, inoltre, sul mercato del credito ci sarebbero dei segni di miglioramento, la fiducia sembrerebbe star iniziando a tornare. Le parole di Geithner hanno tranquillizzato gli investitori che sono rientrati velocemente nel mercato.

I bancari hanno guidato naturalmente la lista dei rialzi. Bank of America (US0605051046) ha guadagnato il 9,2%, Citigroup (US1729671016) il 10,2%, J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) il 9,6%, Wells Fargo (US9497461015) il 10,7%, Goldman Sachs (US38141G1040) il 4,7% e Morgan Stanley (US6174464486) il 4,8%.

IBM
(US4592001014) ha guadagnato l'1,9%. Il leader mondiale dell'IT ha pubblicato una trimestrale in chiaroscuro e confermato le sue stime per l'intero esercizio (per ulteriori dettagli clicca qui).

Caterpillar (US1491231015) ha guadagnato il 3% nonostante abbia chiuso lo scorso trimestre in rosso e tagliato il suo outlook (per ulteriori dettagli clicca qui).

DuPont (US2635341090) ha chiuso in rialzo del 4,9% nonostante abbia lanciato un nuovo profit warning per il 2009.

United Technologies
(US9130171096)
ha guadagnato il 4,8%. Gli utili del conglomerato sono calati lo scorso trimestre meno di quanto atteso dagli analisti. United Technologies ha inoltre confermato le sue stime per l'intero esercizio.

Coca-Cola (US1912161007) ha perso il 2,8%. Il leader mondiale delle bevande analcoliche ha pubblicato una trimestrale conforme alle previsioni degli analisti (per ulteriori dettagli clicca qui). I volumi di Coca-Cola sono calati però lo scorso trimestre più di quanto atteso dal mercato.

Merck
(US5893311077) ha perso il 6,7%. La seconda impresa farmaceutica statunitense ha pubblicato una trimestrale al di sotto delle attese del mercato e tagliato le stime sui suoi ricavi per l'intero esercizio (per ulteriori dettagli clicca qui).

Il titolo del New York Times (US6501111073) è crollato del 15,6%. Il gruppo editoriale newyorkese ha registrato lo scorso trimestre delle perdite di gran lunga superiori alle previsioni degli analisti.

Texas Instruments (US8825081040) ha perso l'1,2%. L'impresa texana ha annunciato una trimestrale ed un outlook migliori delle attese di Wall Street (per ulteriori dettagli clicca qui). Alcuni analisti hanno però espresso prudenza sulle prospettive del titolo.

Emulex (US2924752098) ha guadagnato il 46,8% a $9,70. Broadcom (US1113201073) ha comunicato oggi di aver fatto un'offerta non sollecitata di $9,25 per azione per la rivale.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions