Wall Street chiude in ribasso, Google pesa sul Nasdaq

wall-street-chiude-in-ribasso-google-pesa-sul-nasdaq
Wall Street ha chiuso oggi in ribasso. © iStockPhoto

L'indice high-tech ha perso l'1%. Leggere perdite per il Dow Jones e l'S&P 500.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,2% e il Nasdaq Composite l'1%.
Su Wall Street hanno pesato alcune notizie negative arrivate dal fronte societario.
Google (US38259P5089) ha perso l'8%. Il gigante di Internet ha generato nel terzo trimestre, escluse le voci straordinarie, un utile di $9,03 per azione. Il consensus era di $10,65 per azione. I dati di bilancio di Google sono stati pubblicati a sorpresa circa tre ore prima del previsto. Secondo Google R.R. Donnelley (US2578671016), un fornitore di servizi di comunicazione, avrebbe rilasciato senza autorizzazione una bozza dei risultati.
American Express (US0258161092) ha perso il 2,9%. I ricavi del gigante delle carte di credito sono aumentati nel terzo trimestre meno di quanto atteso dagli economisti.
Morgan Stanley
(US6174464486) ha perso il 3,8%. La banca d'affari ha chiuso il terzo trimestre del 2012 in rosso di 1 miliardo.
Travelers Companies
(US7928601084)
ha guadagnato il 3,6%. Il gruppo assicurativo ha annunciato per il terzo trimestre un utile operativo di $2,22 per azione. Il consensus era di $1,61 per azione.
eBay
(US2786421030)
ha guadagnato il 5,5%. Il leader delle aste online ha alzato le sue previsioni per il 2012.
Verizon Communications
(US92343V1044)
ha guadagnato il 2,4%. Gli abbonati con contratto della divisione della telefonia mobile del gruppo statunitense sono cresciuti lo scorso trimestre più di quanto previsto dagli analisti.
Philip Morris International (US7181721090) ha perso il 4,2%. Il primo produttore al mondo di sigarette ha annunciato per il terzo trimestre un utile adjusted di $1,38 per azione. Il consensus era di $1,39 per azione.
Lam Research
(US5128071082)
ha guadagnato il 7,2%. Il fornitore di infrastrutture per la produzione di semiconduttori ha generato nel suo primo trimestre fiscale un utile di $0,53 per azione. Gli analisti avevano previsto $0,41 per azione.
Juniper Networks
(US48203R1041)
ha guadagnato il 5,2%. A Wall Street si vocifera da alcuni giorni che il fornitore di soluzioni per il routing sia nel mirino di EMC (US2686481027).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions