Il prezzo del petrolio ha chiuso oggi in netto rialzo. Il future sul Crude (WTI) con scadenza febbraio ha guadagnato al NYMEX l'1,3% a $95,49 al barile. Era dalla metà di settembre che il prezzo del petrolio non chiudeva a tali livelli. Un commando jihadista ha occupato un impianto per l'estrazione di gas in Algeria sequestrando decine di occidentali. Gli investitori temono che le tensioni nella regione possano ulteriormente aumentare e condurre ad un calo dell'offerta di idrocarburi sul mercato. L'Algeria ha prodotto lo scorso anno circa 1,2 milioni di barili di greggio al giorno e 88 miliardi metri cubi di gas. A spingege il prezzo del petrolio sono stati oggi anche i positivi dati macroeconomici pubblicati negli USA, il maggiore consumatore di energia al mondo. Le costruzioni di nuove case sono aumentate a dicembre ai più alti livelli dal giugno del 2008. Le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione son scese inoltre la scorsa settimana ai minimi dal gennaio del 2008.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA